in

Achille Lauro, è online il video di “Me ne frego”

Achille lauro
Achille lauro

Achille Lauro è tornato: poche ore fa è stato pubblicato il videoclip ufficiale del suo nuovo singolo Me ne frego. Con questo brano l’artista romano ha partecipato alla settantesima edizione del Festival di Sanremo.

I ringraziamenti di Achille Lauro

Miei cari, vorrei ringraziarvi per l’attenzione e la cura che ci avete dedicato a questo nostro folle progetto Sanremese. Non trovo miglior modo oggi per farlo se non affidando al mio racconto personale quello che avete ascoltato e quello a cui avete assistito. Continuerò sempre a rendervi partecipi della mia creatività e del mio percorso perché voi ne fate parte. Ho sempre contaminato un genere con l’altro, cercando di inventare musica non catalogabile ed impossibile da etichettare. Un anno fa ho iniziato ad immaginare la mia musica in modo diverso: volevo creare una performance artistica che suscitasse emozioni forti, intense e contrastanti, qualcosa che in pochi minuti fosse in una continua evoluzione visiva ed emotiva. Una piece teatrale lunga 4 minuti. Me ne frego è un inno alla libertà sul palco più istituzionale d’Italia. La mia speranza è che potesse scuotere gli animi degli insicuri e le certezze di chi è fermo sulle sue certezze, perché è sempre fuori dalla propria “zona di comfort” il posto in cui accadono i miracoli. Me ne frego è un inno alla liberta di essere ciò che ci si sente di essere. Me ne frego, vado avanti, vivo, faccio: questo è il messaggio che ho voluto dare con la canzone, è questo è il vero senso della scelta dei personaggi che io, il mio coodirettore creativo Nicoló Cerioni e il mio manager e responsabile progetto Angelo Calculli abbiamo pensato di portare sul palco dell’Ariston. Menefreghisti positivi, uomini e donne liberi da qualsiasi logica di potere. Un Santo che se ne è fregato della ricchezza e ha scelto la “libera” povertà, un artista che se n’è fregato dei generi e delle classificazioni sessiste, una Marchesa che, a dispetto del suo benessere, ha scelto di vivere lei stessa come un’opera d’arte, diventando una mecenate fino a morire in povertà e una regina che ha scelto la morte, evitando di curarsi abdicando, pur di restare a proteggere e vivere per il suo popolo. La condizione essenziale per essere umani è essere liberi. Lauro

Achille Lauro

Me ne frego, il videoclip

Il videoclip

La protagonista femminile del videoclip è Elena D’Amario, attualmente impegnata nella preparazione del serale di Amici in veste di professionista.

Dopo aver ribaltato ogni canone sul palco del Teatro Ariston, Lauro torna a suonare dal vivo e presenta il suo alter ego ‘Achille Idol’ immortale. A grande richiesta raddoppia la data al Palazzo dello Sport di Roma: all’appuntamento già annunciato del 31 ottobre si aggiunge una nuova data, il 30 ottobre. Oltre alla doppietta nella sua città, si aggiungono nuove date al tour, che toccherà anche le città di Milano (17 ottobre – Lorenzini District), Torino (19 ottobre – Teatro della Concordia), Cesena (22 ottobre – Nuovo Carisport), Napoli (24 ottobre – Casa della Musica), Firenze (28 ottobre – Tuscany Hall).

Warner Music Italy ha recentemente conferito a Lauro De Marinis l’incarico di Chief Creative Director per lo sviluppo artistico nel mercato italiano diElektra Records, etichetta leggendaria che ha portato alla luce e accompagnato nella storia star come AC / DC, Queen e The Doors. 

Achille Lauro si presenta alla musica con un progetto ampio, con uno sguardo a 360° sull’arte. I live non saranno semplici concerti musicali, ma vere e proprie performance artistiche e teatrali: luci, suoni, scenografie, costumi e performance per un live ispirato alle più grandi produzioni internazionali.

Achille Lauro diventa Achille Idol

Il mio tempo è compiuto. Quello che sono stato non sarò più. Quello che ero morirà con me. Ho vissuto chiedendo aiuto attraverso le mie preghiere. Le mie preghiere sono diventate poesie. Le mie poesie sono diventate canzoni. Le mie canzoni sono diventate opere che, come passi di un vangelo, inneggiano all’essere liberi. Non è più tempo di sopravvivere come una volta. È tempo di morire ora per rinascere in una nuova identità. Il mio alter ego o il mio vero Io. Il mio peggior nemico.il mio miglior amico. Colui che già una volta mi ha chiesto aiuto. Colui nel quale invece ho trovato la mia salvezza. Oggi rinasce con me. Gli ho fatto una croce in fronte perché dio è stato buono con noi. L’ho ricoperto di Glitter, perché tornasse a splendere di luce propria. Gli ho ripetuto quelle vecchie parole: ‘Dio disse: è il momento di risorgere su questo palco’

Achille Lauro

Cosa ne pensi?

0 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

valeria marini piange

Grande Fratello Vip, Valeria Marini scoppia in lacrime dopo la lite con Antonella Elia e fa una rivelazione choc

Scossone per Ilary Blasi: Mediaset le toglie l’Isola dei Famosi? Ecco quale programma condurrà