in

Armie Hammer rompe il silenzio dopo le accuse di cannibalismo (e lascia il ruolo di un film)

armie hammer

Armie Hammer rompe il silenzio sulle recenti accuse che lo vedono attore di atti di cannibalismo e di vampirismo dopo alcune chat emerse in cui lo stesso pareva ammettesse di essere dedito a tali pratiche.

Non solo, il DailyMail ha pubblicato un video in cui il protagonista di Chiamami col tuo nome lecca dalla mano di un uomo una polvere misteriosa che molti hanno identificato con una sostanza stupefacente.

Ora, Armie Hammer, a fronte delle accuse mossegli e del dirompente clangore mediatico che ne è risultato, ha deciso di non partire più per la Repubblica Dominicana dove avrebbe dovuto girare il film Shotgun Wedding al fianco di Jennifer Lopez.

Un portavoce della produzione cinematografica ha dichiarato:

Considerando l’imminente partenza alle riprese di Shotgun Wedding, Armie Hammer ha inoltrato la richiesta di abbandonare il film e noi, consapevoli della situazione, ci conformiamo alla sua decisione

L’attore ha voluto rilasciare una stringata dichiarazione a Variety sulle presunte chat in cui avrebbe ammesso di essere un cannibale:

Preferisco evitare di rispondere a queste stupidaggini, a queste sporche, striscianti illazioni. Purtroppo, devo tenere conto anche di queste vergognose e false accuse nei miei confronti, e questa circostanza mi impedisce, in coscienza, di abbandonare i miei figli per quattro mesi per girare un film nella Repubblica Dominicana. Lionsgate mi sta sostenendo in questa decisione e sono loro grato

Cosa ne pensi?

18 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Festival di Sanremo 2021

Sanremo 2021, sempre più concreta l’ipotesi della nave per il pubblico? Amadeus conferma le date e svela il nome di possibili ospiti

Teresa Cherubini figlia di Jovanotti guarisce dal cancro

Jovanotti, la figlia Teresa guarisce dal linfoma di Hodgkin: “oggi per noi è un giorno bellissimo, lei è stata pazzesca”