in

Coronavirus, Chiara Ferragni rimprovera Vanessa Hudgens: lei rompe il silenzio con un post

vanessa hudgens
vanessa hudgens

Chiara Ferragni è impegnatissima, in questi giorni di quarantena, a sensibilizzare tutti i suoi follower sul tema Coronavirus. Se in Italia, infatti, c’è ancora qualche scettico che continua a passeggiare a piede libero come se nulla fosse, all’estero la situazione sembrerebbe essere più drammatica.

Non solo la gente comune, ma anche molte celebrità continuano a dichiarare come lo stato di allerta sia esagerato. E Chiara Ferragni, davanti a questi episodi, non ci sta. L’ultima celebrità “rimproverata” dall’imprenditrice digitale è stata Vanessa Hudgens, ex protagonista di High School Musical.

Durante una diretta Instagram, infatti, l’attrice ha dichiarato:

Mi sembrano tutte delle grandi cavolate. Mi dispiace, si tratta di un virus, lo capisco. Lo rispetto. Ma al tempo stesso, anche se qualcuno lo prende… Si, le persone moriranno, ed è terribile ma inevitabile. Non so, forse non dovevo dirlo.

Chiara Ferragni, dunque, non ha perso tempo nel condividere queste parole e asfaltare letteralmente la Hudgens (dopo che già moltissimi follower le avevano riposto per le rime):

Per favore, Vanessa Hudgens, questo è un messaggio sbagliato da condividere. Questo virus ha già ucciso migliaia di persone e potrebbe ucciderne milioni se la gente continua a fregarsene e a non mettersi in auto isolamento.

La Ferragni insiste e spiega che il problema non sono solo le perdite che si potrebbero contare, ma anche il collasso degli ospedali. Questi, infatti, hanno reparti di terapia intensiva strapieni a causa della facilità di trasmissione del virus e non possono più accogliere pazienti.

Ancora una volta, non riguarda solo la mortalità ma riguarda anche il fatto che troppe persone potrebbero ammalarsi nello stesso momento. Se queste avessero delle complicazioni e avessero bisogno dell’ospedale nessuna nazione sarebbe pronta.

L’imprenditrice digitale ha poi ribadito:

Il problema è che più persone vengono contagiate contemporaneamente. Una pandemia incontrollata porterà a un tasso di infezione sempre più rapido. Se, tuttavia, ci impegniamo nel prendere le distanze sociali (cioè nel non avere contatti fisici, ndr.), nel fare una corretta quarantena e nell’avere un’igiene corretta, possiamo rallentare il tasso di diffusione e assicurare che vi siano abbastanza risorse che possano prendersi cura di tutti. Questo potrebbe anche farci guadagnare tempo per sviluppare un vaccino.

Chiara Ferragni riporta poi allarmanti dati forniti dal New York Times per quanto riguarda la situazione in America:

Gli Stati Uniti hanno circa 45 mila posti letto per la terapia intensiva. In uno scoppio moderato dei casi da coronavirus, circa 200 mila americani avrebbero bisogno di quei posti letto. Capite quante vite potrebbero finire solo per la mancanza di posti letti in ospedale? Ed è così per la maggior parte degli altri Paesi. Questi dati provengono dal New York Times.

La risposta di Vanessa Hudgens dopo la rabbia del web

Nelle scorse ore, comunque, l’attrice Vanessa Hudgens ha riposto alle valanghe di critiche piovute dal web:

Hey ragazzi! Ieri non ho risposto, ma sono ancora viva. Mi sono resa conto che alcuni miei commenti sono stati decontestualizzati. Ma non ho preso la situazione sotto gamba, in nessuna maniera! Sono tempi davvero particolari, questi. E sono a casa e non posso uscire. Sono in quarantena, sto bene e sono sana di mente. E spero sia quello che facciate anche voi. Quindi, restate a casa!

Un passo indietro che non ha però convinto il popolo del web, che ha continuato a puntare il dito contro l’attrice.

Cosa ne pensi?

-1 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Eurovision 2020

Coronavirus, l’Eurovision Song Contest è stato cancellato

Paola Caruso viola la quarantena. Selvaggia Lucarelli la attacca