in

Enjoy Ridere fa bene: ecco cosa vedremo nel nuovo show comico di Italia 1

Enjoy logo
Enjoy logo

Enjoy: da domenica 2 febbraio su Italia 1 va in onda il nuovo show comico condotto da Diana Del Bufalo, con la partecipazione straordinaria di Diego Abatantuono.

Nelle quattro puntate della prima edizione di Enjoy – Ridere fa bene, due squadre di comici si sfidano in una serie di prove, votati solo dal pubblico in studio che, munito di telecomando, esprime di volta in volta la propria preferenza. L’obiettivo? Vincere per finanziare i progetti di solidarietà di Mediafriends.

I due team sono capitanati da Gigi e Ross (progetto A regola D’Arte) e PanPers (progetto Insieme con la musica). Da una parte troviamo Vincenzo Albano, Herbert Ballerina, Francesco Cicchella, Toni D’Ursi e Barbara Foria. Dall’altra ci sono Alberto Farina, Gianluca Impastato, Cluadio Lauretta, Francesca Manzini e Marco Stabile. Oltre a loro partecipano, in veste di capi ultras, Dino Abbrescia e Gianluca “scintilla” Fubelli.

Le due squadre affrontano prove incentrate su musical, balletti, sketch, cavalli di battaglia, interviste e parodie. Ogni sfida permette di aggiudicarsi un importo in denaro e il montepremi finale accumulato servirà per finanziare il progetto rappresentato.

Ad impreziosire le puntate ci sono quattro super ospiti: Federica Nargi, Maddalena Corvaglia, Giulia Salemi ed Elettra Lamborghini. Non solo: Diana Del Bufalo può essere usata come jolly dai due team, mentre Diego Abatantuono commenta le performance e cerca di influenzare i giudizi del pubblico.

Ultima informazione, ma non meno importante delle altre: di cosa si occupano i due progetti?

Enjoy – Ridere fa bene: progetto A regola d’arte

“A regola d’arte” è un progetto rivolto ai giovani che vivono nei quartieri più disagiati delle città italiane. Si propone di favorire l’integrazione e la crescita sociale mediante un’offerta formativa in ambito sportivo e culturale che si concretizza in corsi gratuiti di rugby e musica per bambini e ragazzi.

Il rugby è uno sport che forma il carattere e lo spirito di squadra, l’intesa, la solidarietà e il rispetto degli avversari. È portatore di forti valori, quali lealtà, spirito sportivo, disciplina e lavoro di squadra. Lo studio della musica, grande patrimonio culturale italiano, favorisce la crescita culturale degli individui e permette di sviluppare capacità intellettive, espressive e relazionali. Suonare insieme vuol dire lavorare sulla partecipazione, sul divertimento, sulla disciplina, sulla fatica e sulla costanza. L’obiettivo non è creare musicisti o rugbisti di professione bensì cittadini inseriti a pieno titolo nel contesto sociale e civile.

Partito nel 2014 con un campus estivo, oggi sono presenti sei nuclei di “A Regola d’Arte” a Milano, un nucleo a Palermo e uno all’Aquila. A ottobre è stato aperto il nono nucleo di “A Regola d’arte” nel rione Luzzatti-Ascarelli di Poggioreale di Napoli. Il progetto, che prevede corsi settimanali di rugby e musica, si svolge presso l’oratorio della Parrocchia Sacra Famiglia (appartenente alla congregazione dei Giuseppini di Murialdo), unico punto di riferimento per i ragazzi e le famiglie del quartiere. Famiglia Murialdo Onlus è l’associazione Onlus di riferimento che lo gestisce.

Enjoy – Ridere fa bene: progetto Insieme con la musica

Seguendo l’esempio de “El sistema” ideato da J.A. Abreu in Venezuela, nel giugno 2017 è nato, in grembo alla scuola di musica Ottava Nota di Milano, il progetto “Insieme con la Musica” per la creazione di un’orchestra giovanile.

I ragazzi del quartiere Salomone-Forlanini hanno l’opportunità di ritrovarsi per suonare insieme gratuitamente, guidati da insegnanti qualificati con cui condividere la gioia della musica.

Un’idea stimolante e aggregante, con l’obiettivo di fornire un’alternativa positiva alla strada e superare le difficoltà personali, facendo emergere, al contempo, potenzialità e competenze musicali. La proposta didattica è pensata per tutti, indipendentemente dalle conoscenze musicali pregresse.

Agli incontri settimanali si alternano esibizioni pubbliche anche all’interno delle RSA gestite dalla Fondazione Don Gnocchi. Si mettono a confronto generazioni distanti che condividono esperienze musicali.

Cosa ne pensi?

0 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Luigi Berlusconi

Luigi Berlusconi verso l’altare: ecco con chi si sposa

Sanremo 2020

Sanremo 2020, svelato un nuovo super ospite. Ecco di chi si tratta