in

Giornalista de Il Giornale attacca Selvaggia Lucarelli

L’ospitata di Sergio Vessicchio a Live – Non è la d’Urso ha suscitato parecchio scalpore. Barbara d’Urso, infatti, ha liquidato con un esasperato “salutami tua sorella!” (qui riproposto in italiano standard) il giornalista che -in parole povere- aveva criticato la conduttrice.

Quest’ultima, infatti, di fronte alle accuse di Vessicchio che la volevano radiata dall’Ordine dei Giornalisti, le ha smentite tutte, affermando che, semplicemente, ha restituito il suo tesserino per portare avanti un tipo di intrattenimento televisivo misto a giornalismo che spesso e volentieri non si trova d’accordo con il codice deontologico dei giornalisti.

Selvaggia Lucarelli non ha mancato anche questa volta di dire la sua e il suo intervento non è sfuggito ad Alessandro Sallusti, giornalista del quotidiano Il Giornale. Sallusti non le ha certo mandate a dire alla Lucarelli, portando avanti un’arringa a favore della d’Urso. Nell’articolo di Sallusti si legge:

Un’altra donna, Selvaggia Lucarelli, ha preso le parti di Vessicchio: <<Sante parole – riassumo il suo post – a Vessicchio va ridata la tessera da giornalista>>. Non so se la Lucarelli – moralista della lobby del Fatto Quotidiano, quella delle due morali, cioè una per loro e un’altra per noi – parli in quanto esperta di zoccolaggine o di giornalismo, professione a cui è ufficialmente approdata solo lo scorso anno nel sottoelenco dei pubblicisti, nonostante da anni ci inondi di suoi scritti nessuno dei quali gli è valso il Pulitzer

Il Giornale

Insomma, di fronte a quella che sembra essere una vera e propria faida fra giornalisti e pubblicisti, chi ne uscirà vivo? Nel frattempo che questa lotta regali un vincitore, non possiamo che salutarvi tutti con un sonoro:

Cosa ne pensi?

0 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sanremo 2020 ospiti

Sanremo 2020, Fiorello rivela che un ospite non ci sarà…

Uomini e Donne: Armando e Veronica lasciano insieme il programma