in

Instagram dice basta alle bevande detox, la rivoluzione che mette nei guai gli influencer

Da sempre Instagram prova a rendere il proprio social network una piattaforma sicura, moderna, che faccia sentire tutti a proprio agio.

Proprio negli ultimi mesi il social ha infatti iniziato ad eliminare gli account fake e coloro che utilizzano servizi per acquistare followers e/o like. Non solo, perché al fine di rendere più sano il modo di vivere l’esperienza su Instagram, è stato avviato un test in cui sono stati oscurati i like dei singoli post, in modo da spingere gli utenti a creare contenuti di qualità senza avere addosso la pressione generata dal contatore dei “mi piace”, che nell’immaginario comune indica se un post è andato bene o meno.

Ora però Mark Zuckerberg ha deciso di fare un passo in avanti, introducendo una nuova policy che mette a dura prova il business della maggior parte degli influencer, e dei nostri cari ex protagonisti di talent/reality/Uomini e Donne.

Mercoledì è stata annunciata infatti una nuova regola che verrà applicata dalle prossime settimane: Instagram limiterà o bloccherà totalmente la visione di contenuti che promuovono prodotti detox e/o interventi estetici.

Il motivo è piuttosto semplice: la piattaforma vuole che gli utenti non siano più costantemente bombardati da messaggi in cui si consiglia implicitamente di cambiare la propria forma fisica, spesso invogliando le persone ad iniziare dei percorsi grazie a codici sconto e promozioni.

Sappiamo poi tutti che molte volte gli influencer che promuovono questi prodotti non hanno alcuna competenza nel settore e, altre volte, commettono addirittura gaffe lanciando messaggi totalmente sbagliati e potenzialmente pericolosi per la salute.

Ecco perché Instagram, nelle prossime settimane, impedirà ai minori di 18 anni di vedere i post contenenti bevande, cibi ed altri prodotti dimagranti oltre ai post che invitano a sottoporsi a procedure estetiche.

Non è finita qui, perché se per caso uno di questi post non venisse automaticamente oscurato dall’algoritmo o se il post non fosse adatto neanche ai maggiorenni, gli utenti potranno segnalare il post incriminato attraverso un nuovo tipo di segnalazione che verrà introdotto a breve.

Il social network ovviamente non farà sconti a nessuno: può testimoniarlo la celebre Kim Kardashian, il cui post che promuoveva una bevanda detox, è stato oscurato ai minorenni.

È finita l’epoca d’oro degli influencer made in Fittea?

Cosa ne pensi?

35 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pomeriggio Cinque, un errore di grafica crea imbarazzo in studio

La furia di Eva Henger: tensioni con sua figlia Mercedesz a causa di Lucas Peracchi