in

Ares Gate, Manuela Arcuri non ci sta: “non potevo più stare zitta!”

manuela arcuri

Manuela Arcuri, ex attrice e showgirl, avrebbe deciso di dire la sua sul caso Ares Gate. Intervistata da Giuseppe Candela per Dagospia, l’Arcuri avrebbe definito tutta questa storia una follia piena di falsità. Dopotutto lei avrebbe conosciuto la realtà della Ares Film molto meglio di Adua Del Vesco e di Massimiliano Morra. Perché lei, con Alberto Tarallo (il produttore al centro della vicenda mediatica), ha lavorato 15 anni e non avrebbe visto niente di tutto quello raccontato dai gieffini.

Io sto facendo questa intervista solo per lui – avrebbe dichiarato l’Arcuri – Difendo Alberto, non si fa così. Non si gioca con la vita delle persone. Mi sembra più di una gogna. Qui non parliamo di un matrimonio inventato, qua si gioca con la vita della gente.

fonte: dagospia.it

L’intervista si apre con una domanda molto semplice: “Si aspettava le confessioni di Adua Del Vesco e Massimiliano Morra al Grande Fratello Vip?“. Manuela Arcuri avrebbe risposto:

Sta scherzando? Io non posso neanche pensare che le persone non abbiano riconoscenza nella vita. Essere riconoscenti è un dovere. È una questione di rispetto, quando una persona ti dà tanto non puoi voltargli le spalle così […] Sono una sua grande amica (di Alberto Tarallo, ndr) perché nella vita sono una donna riconoscente, anche se non lavoriamo più insieme perché non produce più. Questa bellissima collaborazione purtroppo è finita, perché le cose finiscono una mica può reagire così male?

fonte: dagospia.it

E quando Candela le fa notare che si è parlato di una vera e propria setta, la Arcuri avrebbe detto:

Una setta? Hanno detto cose pesantissime. Le ripeto, sono senza parole […] Mai mai mai mi sono trovata in situazioni imbarazzanti che mi hanno fatta sentire a disagio. Per quindici anni ho lavorato con Tarallo e non ho visto queste cose […] Ma dai, Lucifero. Io sono allibita! Lavorativamente parlando sono stati gli anni più belli della mia vita. Alberto Tarallo mi garantiva quasi due fiction l’anno da protagonista, di storie belle che mi hanno messo alla prova e mi hanno fatto crescere come attrice. Mi hanno insegnato tanto. È stato generoso, un grande cuore. Alberto si preoccupava di farti studiare l’inglese, a sue spese sue, di farti studiare recitazione, si metteva con te a leggere il copione. Teo, il perno della sua vita, scriveva ma lui produceva e gli attori li trattava come figli. Questo sarebbe Lucifero?

fonte: dagospia.it

La Arcuri avrebbe poi affermato di non essere stata costretta a nessun vincolo da parte della casa di produzione:

Non avevo assolutamente un contratto blindato che mi ponesse limiti. Io ho solo visto tanta generosità di Alberto Tarallo. Un grandissimo produttore che ha creato attori totalmente sconosciuti che venivano dal nulla. Li ha creati, formati, gli ha dato un nome e li ha fatti lavorare […] Io non ho mai finto un flirt e non mi è stato chiesto.

fonte: dagospia.it

L’ex attrice avrebbe inoltre affermato che la Ares Film non le avrebbe mai imposto di mentire sulla sua età o di essere condizionata nella sua vita privata.

[…] Al massimo mi davano dei consigli, come può fare qualsiasi persona con cui lavori e cerca di proteggerti. Alberto è sempre stato un uomo molto protettivo, ti voleva aiutare sotto tutti questi aspetti. Non ha mai puntato una pistola alla tempia a nessuno.

fonte: dagospia.it

La Arcuri si dice anche scioccata dall’accusa che avrebbe mosso Adua Del Vesco dalla casa, ovvero di istigazione al suicidio per Teodosio Losito. Ex compagno e socio di Alberto Tarallo:

Il mio rapporto con Losito? Bellissimo. Giuro che ascoltare istigazione al suicidio (frase pronunciata dalla Del Vesco, ndr) mi infastidisce. Quello tra Alberto e Teo era un grande amore, era un’unione totale nella vita e nel lavoro. Una fusione di due persone che portavano avanti il loro lavoro con amore. Teodosio per Alberto era intoccabile. Parliamo di un grande produttore, di una tragedia che è successa un anno e mezzo fa, una cosa delicatissima. Al funerale di Teodosio (Losito, ndr) c’erano tutti. Piangevano, capisce. Sembra un film.

fonte: dagospia.it

La Arcuri avrebbe affermato anche di essere stata nella casa in cui, secondo quanto dichiarato dalla Del Vesco e da Morra, si sarebbe tenuti gli incontri della setta. Ma la Arcuri avrebbe detto di non aver mai notato nulla di strano:

Ci sono stata tante volte, non dormivo lì ma a casa mia. Io non ho mai visto nulla di strano […] Io non ero in quella casa, non posso escludere nulla. Dico che le persone in questione sono maggiorenni, libere di scegliere. Sono grandi, grossi e vaccinati. Le dico che in qualsiasi ambiente c’è qualcuno che fa delle avances […] Sta a me mettere la persona al proprio posto. Se mi vuoi io lavoro altrimenti se vuoi una relazione io me ne vado a casa. Ognuno sceglie cosa fare, se uno accetta è consapevole. Non ci nascondiamo. E non mi piace chi prima accetta delle cose e dopo anni ci ripensa.

fonte: dagospia.it

Infine, Manuela Arcuri avrebbe affermato che la sua storia con Gabriel Garko (che venerdì ha fatto coming out) è stata vera. E rispetto alla scelta di dichiararsi omosessuale, la Arcuri avrebbe detto:

Sono contenta che ora sia un uomo più felice. Sono contenta se si sente più libero, magari lo avesse fatto prima

fonte: dagospia.it

Insomma, tra accuse e smentite, diffide e bavagli, la vicenda dell’Ares Gate continua a tenere banco. Scopriremo mai la verità?

Cosa ne pensi?

0 points
Upvote Downvote
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

elisabetta gregoraci

Un paparazzo attacca Elisabetta Gregoraci: “perché vai in televisione a raccontare bugie?”

franceska dayane mello

Grande Fratello Vip, Dayane Mello furiosa con Franceska le scaraventa a terra i trucchi – VIDEO