in

Coronavirus, Michele Bravi posticipa nuovamente l’uscita del nuovo album

Michele Bravi

Dopo un primo annuncio, nel quale Michele Bravi comunicava ai fan che il rilascio del suo nuovo album, La geografia del buio, sarebbe stato posticipato di un mese, oggi è arrivata una nuova comunicazione.

Vista la gravità della situazione in cui verte il nostro Paese, il cantante de Il diario degli errori, ha scelto, non senza dispiacere, di rimandare nuovamente l’uscita del disco, questa volta a data da destinarsi.

Da giorni tra i fan dell’artista si susseguivano voci che ipotizzavano questa decisione e nel lungo messaggio postato sui suoi profili social, Michele Bravi ha voluto parlare proprio a loro:

A tutte le persone che aspettavano con curiosità e impazienza un mio lavoro discografico e che, quindi, si troveranno dispiaciute o interdette davanti a questo post, dico grazie del calore dimostrato finora e chiedo, con il cuore in mano, di rimanere uniti come una famiglia paziente.

Infine l’ex vincitore di X Factor ha voluto fare un personale e sentito ringraziamento a tutti quei “guerrieri che stanno permettendo alla nostra Italia di rimanere in piedi in un momento tanto complesso“.

Dopo la pubblicazione Michele ha poi messo a disposizione dei fan il suo tempo, rispondendo, tramite le sue Instagram stories, ai loro dubbi sui preorder già fatti e sulla decisione, spiegando il motivo della difficile scelta:

Dietro l’uscita di un disco c’è un grande team di lavoro che voglio poter tutelare. Ci tengo che tutti adesso siano al sicuro e stiano protetti. È molto complesso e soprattutto poco sicuro, in queste condizioni, stampare le copie fisiche dell’album e del vinile.

Numerosi, sui social, i commenti in risposta al post: tutti i fan hanno compreso e apprezzato la scelta di Michele e anche dal mondo della musica sono arrivati messaggi di sostegno.

Uno fra tutti, quello di Paola Gallo, speaker radiofonica, che ha twittato:

La geografia del buio di Michele Bravi (ultimo album sentito in studio prima del lockdown) è prezioso, di cambiamento e rinascita. Inutile dire che la sua nuova release date assume un valore simbolico enorme.

Non ci resta che essere pazienti, dunque!

Cosa ne pensi?

0 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Musica che Unisce

Musica che Unisce, il programma di Rai1 per raccogliere fondi per la Protezione Civilie

Cristina D'Avena

Musica Che Unisce, Cristina D’Avena assente: la cantante si sfoga con un post