in

Morgan escluso da Sanremo: la risposta piccata ad Amadeus

Morgan
Morgan

Morgan è da sempre un personaggio estremamente divisivo, o si ama o si odia. Le sue partecipazioni al Festival di Sanremo non sono mai passate inosservate e anche la scorsa edizione della kermesse canora non ha fatto eccezione.

Morgan aveva così deciso di proporre la sua candidatura anche per la settantunesima edizione del Festival, ad oggi in programma da martedì 2 marzo 2021.

Ma se lo scorso anno imperversava la domanda “Dov’è Bugo?”, quest’anno ci si chiede dove sia Morgan. L’artista “maledetto” ha infatti trovato dinnanzi a sé un muro invalicabile quando Amadeus, assumendo scelte artistiche diverse, lo ha scartato negandogli così la possibilità di salire sul palco dell’Ariston.

Non l’ha presa esattamente con filosofia Morgan che, su Instagram, si è sfogato scagliandosi con pungente ironia contro il direttore artistico del Festival per averlo escluso:

“All’indomani dell’annuncio della mia esclusione dalla gara del festival di Sanremo, che battezzeremo ‘il pacco di Natale’, o “la balla di Mozart’, per via della goliardica motivazione annessa ufficiosamente, ovvero per “scelta artistica”, che scatena grande ilarità in quanto parole proferite da chi artista non lo è ma soprattutto non accompagnate da alcuna motivazione nel merito delle canzoni che sono state proposte, anche se ciò è logico perché tale commissione innanzi tutto non ha competenze in ambito musicale quindi non potrebbe argomentare ma soprattutto perché credo che le canzoni non siano state ascoltate. E tutto questo è decisamente comico. Infatti il mio buon umore mi ha fatto venire voglia di compiere a mia volta una scelta artistica ovvero di pubblicare gratuitamente un album inedito al pubblico che ha sete di musica, in questo caso si tratta del mio lavoro di riarramgiamenti e di interpretazione in chiave moderna del repertorio della musica dal periodo barocco di Vivaldi e Scarlatti fino all’impressionismo francese di Ravel e Satie, passando ovviamente per Bach e Beethoven che non devono mai mancare quando si tratta di scelte di grandi capolavori, ma questo credo che uno che si chiama Amadeus lo sappia. O no? Che ridere. Questo album è stato realizzato in nove anni di lavoro e di costruzione sonora. Ho l’entusiasmo e l’onore di condividerlo in questo giorno ironicamente e paradossalmente nemico di ogni scelta che possa dirsi artistica. Ma quando ci troviamo di fronte al vuoto non spaventiamoci e sempre ricordamoci che si può riempirlo con i sonetti di Shakespeare.”

Ecco lo sfogo riportato su Instagram dal cantante che allega alle sue parole un brano di un articolo pubblicato sul Rolling Stone magazine in cui si dichiara che il valore artistico di Morgan è incontestabile:

Cosa ne pensi?

-2 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tommaso Zorzi e Sonia Lorenzini

Alfonso Signorini: “i motivi dell’astio tra Sonia e Tommaso sono più gravi di quanto pensiate”

Morgan

Morgan rimosso anche dalla giuria di Sanremo Giovani dopo le critiche al Festival e ad Amadeus