in

Morgan annuncia: “Sto scrivendo il libro sulla vicenda di Sanremo 2020 e Bugo”

Morgan

Esce oggi il primo libro di una trilogia, scritto da Morgan (Marco Castoldi). Il libro si chiama “Essere Morgan – La casa gialla” e in un’intervista rilasciata al Il Corriere della Sera, ha rivelato che ha già messo mano al secondo volume della trilogia.

Un volume molto particolare visto che, stando a quanto dichiarato, avrà come oggetto la vicenda del Festival di Sanremo 2020, che ha visto la squalifica di Morgan e di Bugo in gara insieme. Squalifica arrivata dopo la fuga di Bugo dal palco dell’Ariston. Fuga “giustificata” dalla furiosa lite che i due hanno avuto dietro le quinte poco prima di entrare in scena e per la modifica al testo che Morgan ha apportato alla canzone in gara.

A proposito di questo secondo volume della trilogia, Morgan ha dichiarato:

Ho già fatto avere tutto a Elisabetta Sgarbi, il mio editore. Il secondo volume sarà Dov’è Bugo?, ricostruzione cinematografica, con nomi inventati, dei fatti sanremesi.

Essere Morgan – La casa gialla: alcune anticipazioni

Questo primo volume della trilogia racconterà la vicenda che ha visto il cantautore sfrattato da casa sua. Un libro di accusa nei confronti di chi, secondo il cantautore, avrebbe potuto fare qualcosa per aiutarlo e, invece, non l’ha fatto.

Un’accusa nei confronti di quei colleghi che, Morgan ha detto, non gli sono stati vicini:

Li chiamavo e sembrava avessero paura che gli chiedessi soldi. Non volevo quelli, volevo le loro opinioni, creare dibattito. Li disprezzo. Pensano solo al conto corrente, non hanno senso civico. Lo si capisce anche dai testi delle canzoni dei miei coetanei: non vorremo paragonarli a Vecchioni e Guccini, vero?

Cosa ne pensi?

-1 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Andrea Zelletta

Andrea Zelletta e Natalia Paragoni rompono il silenzio dopo lo scherzo de Le Iene

Grande Fratello Vip 5

Grande Fratello Vip 5: due ex gieffine in gara per il ruolo di opinionista?