in

Sanremo 2021 a rischio a causa del Coronavirus? Ecco le parole del proprietario dell’Ariston

Sanremo 2021
Sanremo 2021

Sanremo 2021 potrebbe slittare di alcuni mesi a causa della pandemia che sta mettendo in ginocchio il mondo. Nelle ultime settimane, a causa del Coronavirus, sono stati spostati moltissimi eventi tra cui concerti e spettacoli teatrali.

A seguito delle decisioni prese dal Governo e in vista di quelle che verranno, Walter Vacchino, proprietario dell’Ariston, ha rilasciato alcune dichiarazioni a SanremoNews.it. Nell’ipotesi che i blocchi e le restrizioni della fase 1 vengano lasciati inalterati nella fase 2, ha proposto di far slittare il Festival.

Per Vacchino, Sanremo 2021 dovrebbe essere posticipato di un paio di mesi per poter garantire, agli addetti ai lavori e agli artisti, la giusta tranquillità. Ecco le parole del patron del Teatro Ariston

Serve un’ampia riflessione. Se la data di inizio febbraio non permette di fare un Festival con luci, lustrini e tutto il resto, allora può essere che si pensi di spostarlo in avanti di uno o due mesi. Ovviamente se tutto questo permette di essere più tranquilli per tutti i protagonisti, dagli artisti agli addetti ai lavori e se la programmazione Rai lo può prevedere. L’altra ipotesi, quella più ottimistica, è che ai primi di febbraio la situazione sia tale da permettere, rispondendo a certe norme, di godersi lo spettacolo come in qualsiasi altro teatro. C’è un’ultima ipotesi che non voglio nemmeno tenere in considerazione…

Le parole di Walter Vacchino lasciano aperte molte ipotesi, da quella ottimistica a quella peggiore, ponendo a noi le giuste riflessioni. Sanremo 2021 si farà o non si farà?

Cosa ne pensi?

0 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

piersilvio berlusconi

Gli utenti su Twitter fanno richieste a Piersilvio Berlusconi su cosa mandare in onda: la nuova tendenza social

Chiara Nasti

È scontro tra Chiara Nasti e Aurora Ramazzotti: “ti ricordavo diversa tra alcol e…”