in

Luoghi di cultura e palestre riapriranno? L’ipotesi della “zona bianca” con il nuovo DPCM

Una nuova zona potrebbe essere inserita fra le tre che già l’Italia conosce bene: parliamo dell’ipotesi di una nuova “zona bianca” in arrivo con il prossimo DPCM. Secondo quanto leggiamo fra le varie indiscrezioni sul web, infatti, dal prossimo 15 gennaio la divisione in zone dell’Italia potrebbe subire delle modifiche e vedere l’introduzione di questa nuova zona bianca. Ma per quale motivo? Su Fanpage leggiamo:

Dopo il 15 gennaio la suddivisione in tre zone potrebbe subire delle modifiche, con la possibile introduzione di una ‘zona bianca’, in cui palestre, teatri e cinema potrebbero riaprire. Del resto lo ha anticipato il ministro dello Sport Spadafora, spiegando che entro gennaio le palestre potrebbero riprendere le attività.

fonte: fanpage.it

Secondo quanto riportato dal sito, la proposta di questa nuova zona sarebbe stata avanzata dal Ministro Dario Franceschini. Nelle regioni in cui il virus sembra circolare di meno, sulla base di questa proposta, potrebbero riaprire i luoghi di cultura (cinema, musei, teatri) ma anche palestre e piscine.

Prima della zona bianca: cosa accadrà a partire dal 7 gennaio?

Le vacanze natalizie si avviano verso la fine. Domani e mercoledì 6 gennaio saremo di nuovo in zona rossa per la festa dell’Epifania e poi dal 7 gennaio dovremmo saperne di più sulle nuove misure anti Covid-19. Il DL in vigore adesso, infatti, avrà validità fino al prossimo 15 gennaio. Ma la divisione in zone eccezionale fatta per le festività sarà in vigore solo fino al 6. Cosa accadrà poi?

Prima di tutto da domani partirà il monitoraggio Iss – Ministero della Salute per capire quali regioni dovranno ancora essere sotto le misure più rigide per contrastare il diffondersi del Covid-19. Il vertice di ieri sera delle regioni, però, non lascerebbe dubbi: il weekend di questa settimana non sarà facile. Su Fanpage leggiamo:

Si parla di una possibile zona arancione o rossa per tutta Italia il 9 e 10 gennaio, con un coprifuoco anticipato alle 20, bar e ristoranti sicuramente chiusi, e divieto di uscire dal Comune. I negozi, in caso di zona arancione, sarebbero aperti, tranne i centri commerciali, che devono essere chiusi nei festivi e prefestivi. I parrucchieri saranno sicuramente aperti. Misure queste che potrebbero essere contenute in un’ordinanza-ponte, che servirà a coprire lo spazio tra l’Epifania, giorno in cui scadrà il decreto Natale, e il 15 gennaio, data di scadenza del dpcm attualmente in vigore

fonte: fanpage.it

Le notizie sull’ipotesi della zona bianca e sulle prossime mosse che il Governo prenderà non sono state confermate. Non resta che aspettare la prossima conferenza stampa del Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, per scoprire cosa accadrà nei prossimi giorni.

Cosa ne pensi?

-8 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Manila Nazzaro e Lorenzo Amoruso perdono bimbo

Manila Nazzaro e il doloroso annuncio ai fan: “io e Lorenzo abbiamo perso il nostro bimbo”

Natalia Paragoni

Grande Fratello Vip: Natalia Paragoni rifiuta l’invito di Alfonso Signorini e diffida il programma – VIDEO